santo spiritoSanto Spirito

La chiesa agostiniana di Santo Spirito che presenta una facciata spoglia di epoca settecentesca priva di decorazioni che inaspettatamente cela al suo interno una raffinata architettura rinascimentale basata su un progetto di Filippo Brunelleschi. Lungo tutto il perimetro interno si susseguono quasi quaranta cappelle gentilizie in cui possiamo ammirare opere di Maso di Banco, Filippini Lippi, Cosimo Rosselli, Andrea Sansovino e Alessandro Allori.
L’altare maggiore è posto entro un imponente baldacchino coperto da una cupola a traforo che costituisce un apparato barocco di notevole impatto scenografico realizzato da Giovanni Caccini. Nella Sagrestia è custodito il Crocifisso ligneo di Michelangelo, opera giovanile del maestro che ancora adolescente fu ospite del convento.
Molti degli ambienti degli complesso conventuale sono occupati dal Comando del Distretto militare.
Nel refettorio trecentesco dell’antico convento, o Cenacolo di Santo Spirito, ha sede la Fondazione Romano.

SHARE