Museo Stibbert

Nato a Firenze ma educato in Inghilterra, l’eccentrico collezionista Frederick Stibbert (1838-1906) trasformò la villa di Montughi nel proprio “Museo”, per poi donarlo alla sua città natale secondo precise disposizioni testamentarie.

L’eclettica raccolta annovera dipinti, antichi arredi, raffinate porcellane e una straordinaria armeria, nota soprattutto per la collezione giapponese, frutto del grande interesse di Stibbert per la storia delle armi e del costume. Particolarmente suggestiva è la Sala della Cavalcata (o Salone dell’Armeria), il cuore del percorso museale, riservata alla spettacolare esposizione dell’armeria europea.

La visita include anche una piacevole passeggiata nel parco romantico all’inglese voluto da Stibbert e progettato da Giuseppe Poggi, scandito da boschetti, padiglioni, statue, false rovine e un piccolo tempio egiziano.

SHARE