Gli Uffizi

Gli Uffizi custodiscono un’incredibile raccolta di pitture e sculture che testimonia in particolare il collezionismo mediceo, costituendo la principale attrazione turistica di Firenze e, insieme ai Musei Vaticani, d’Italia. L’edificio, capolavoro architettonico di Giorgio Vasari, fu commisionato dal duca Cosimo I de’ Medici per riunire in un unico luogo prossimo alla sede del governo (Palazzo della Signoria), gli “uffizi” (uffici) delle Magistrature fiorentine così da poterle controllare. Il figlio Francesco I ne ha fatto il primo Museo al mondo con la creazione della famosa Tribuna ideata dal Buontalenti in cui sono stati raccolti ed esposti indiscussi capolavori d’Arte.

Recentemente ampliati e dotati di un nuovo allestimento, gli Uffizi contano su una superficie espositiva di 12.000 metri dove compiere un viaggio ideale attraverso i secoli, dalla statuaria antica alla pittura del Settecento. L’ampia raccolta di dipinti italiani ed europei rappresenta il nucleo più significativo della Galleria ed è tra le maggiori d’Italia e del mondo.

Nei corridoi del secondo piano (in origine aperti a loggia) sfilano i ritratti dei membri della famiglia Medici (Serie Aulica) alternati a quelli degli uomini illustri che compongono la cosiddetta Serie Gioviana. Nelle sale si susseguono i dipinti, dall’XI al XVIII secolo, allestiti secondo criteri cronologici, di scuola e area geografica. Si tratta di una vera e propria antologia della pittura occidentale che comprende indiscussi capolavori artistici, come la monumentale Maestà Ognissanti di Giotto, la Nascita di Venere e la Primavera di Botticelli, il Tondo Doni di Michelangelo, i dipinti di Raffaello, Leonardo da Vinci e Caravaggio.

SHARE